Di tutto e di più

Questa è la nostra sezione di articoli in italiano.

Ecco la ricetta dei cantucci preparati da Francesca per la serata del 08.04.2016.

250 gr di prezzemolo fresco (altrimenti un barattolo intero di quello già macinato)

Ancora una volta resto sorpresa dalla solita domanda:” perché la scuola si chiama Dante? Cosa significa Dante?”

Il termine proviene dal verbo greco pathein (“soffrire”) preceduto dalla preposizione syn (“con”).

La Pasqua si sta avvicinando portando con sè gioia, amore, un po' di primavera e, prepariamoci, qualche kilo in più sulla bilancia.

Osternbrunnern

Molti di voi certamente conosceranno Norimberga per il suo famossissimo mercatino natalizio, un vero gioiello tedesco, ma la città del giocattolo ha molto di più da offrire.

Per i latini il ver, la stagione in cui le cose iniziano a rivivere, aveva un valore molto importante.

Il verbo latino committere voleva dire tra l’altro “mettere insieme due cose”.

Mangiare prodotti provenienti da agricoltura biologica sta diventando sempre più un’abitudine in Germania, dove molte persone hanno preso l’importante e coscienziosa decisione di nutrire se stessi e i proprio figli solo con prodotti biologici.

Dalla lettera settimanale n. 5 della Dante di Roma del 12/02/2016  (a cura di Alessandro Masi, dal supplemento Sette del Corriere della Sera)

Nel portoghese medievale, il baraço era un laccio ed embaraçar significava “legare”.

La banca era un ripiano di legno su cui nella Firenze del Trecento si tenevano gli scambi di denaro.

I mercatini di Natale, si sa, sono una specialità tutta tedesca, le luci, i colori, le decorazioni, il profumo del caratteristico Glühwein, un vino speziato e servito caldo, tutto insomma confluisce per creare la più magica delle atmosfere natalizie.

“Questa è una bellissima città, degna c’un si muova mille miglia per vederla!” Così il poeta della Gerusalemme liberata, Torquato Tasso era solito descrivere Mantova, città in cui il tormentato poeta, seppur per breve tempo, poté trovare un po’ di pace.